certificazione-fda

Certificazione Fda

Esportare prodotti alimentari in America

Come esportare prodotti alimentari negli Stati Uniti? Se sei interessato, dovrai osservare le rigide norme della FDA (Food and Drug Administration), l’ente governativo che si occupa di far rispettare la normativa Usa sui prodotti sia locali che importati dall’estero.

Chiaramente, mentre per un americano che produce o vende prodotti alimentari il controllo potrà avvenire dopo diverso tempo, per l’esportatore il controllo avverrà sicuramente al primo arrivo della merce in Usa; accanto alla verifica classica della dogana, i prodotti saranno sicuramente oggetto di controllo anche da parte degli agenti Fda. E il controllo effettuato dalla Food and Drug Administration è molto severo.

Certificazione FDA

Molti esportatori alle prime armi che intendono vendere prodotti negli Stati Uniti, pensano che esista una certificazione Fda. In realtà questo ente non rilascia certificazioni ufficiali, ma accerta tramite controlli che le norme emanate vengano rispettate.  Come si esercita il controllo? In ogni sede doganale c’è personale Fda. La merce alimentare che arriva sul suolo Usa, se non conforme, può essere bloccata, rispedita al mittente o addirittura distrutta. Il pericolo per l’esportatore, in questi casi, è di finire nella black list dell’ente in questione; ciò comporterà l’impossibilità futura di esportare prodotti in Usa o l’interdizione (divieto) per un periodo di tre anni.

Il documento che contiene i rilevi della Fda è una semplice nota emessa dall’ente in questione indicante i motivi della non conformità: si va dalla semplice redazione di documenti non in lingua inglese a quelli più gravi riguardanti informazioni nutrizionali. Verso questi rilevi è possibile fare ricorsi attraverso i nostri legali specializzati.

Registrazione Fda

I passi fondamentali per esportare prodotti alimentari negli Usa sono:

  • Registrazione alla Fda: con questo processo si otterrà il numero di iscrizione della ditta che intende esportare, ovviamente previa indicazione di tutti i dati richiesti quali ragione sociale, partita iva, eventuali stabilimenti di produzione o produttori della merce se differenti dal richiedente esportatore, tipo di prodotto.
  • Fda Agent: si tratta di indicare un referente negli Stati Uniti con cui la Fda dovrà eventualmente interloquire senza problemi di lingua o di reperibilità in caso di evenienza (da escludere vivamente l’importatore) Anche questo è un servizio che possiamo offrire.
  • Nutrition Facts: si tratta dei valori nutrizionali da riportare sul retro della confezione (quali calorie, grassi, etc.) rapportati alle quantità indicate dalla Fda, con regole tipografiche ben specifiche riguardanti i colori, i caratteri, la dimensione di questi ultimi presenti sull’etichetta. Obbligatoria è l’indicazione di alcuni specifici allergeni, se presenti. Bisogna anche fare attenzione ai claim che si vuole riportare sui Nutrition facts: frasi del tipo “riduce il colesterolo” devono essere provati e dimostrati da studi scentifici.

Di seguito un esempio della nuova etichetta in vigore imposta dalla FDA.

tabella-nutrizionale-usa-nutrition-facts

tabella nutrizionale usa nutrition facts fda

 

Contattaci ora per esportare prodotti alimentari in Usa.